Accueil > 2019, Global Lite > Artprice (Parigi): raccolta fondi per la cattedrale di Notre-Dame, capolavoro del genio creativo umano e di rilevanza culturale globale, in gran parte distrutta dalle fiamme

Artprice (Parigi): raccolta fondi per la cattedrale di Notre-Dame, capolavoro del genio creativo umano e di rilevanza culturale globale, in gran parte distrutta dalle fiamme

2019/04/17
Notre-Dame Cathedral in Paris on fire – Photo: Paris Fire Brigade

Notre-Dame Cathedral in Paris on fire – Photo: Paris Fire Brigade

La cattedrale di Notre-Dame a Parigi in fiamme – Foto: Vigili del fuoco di Parigi

Thierry Ehrmann, fondatore e amministratore delegato di Artprice, ha dichiarato: «Troppo spesso apprezziamo il vero valore e l’importanza delle cose solo quando sono andate perse o si rischia di perderle.   Ieri sera, nell’incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame, è andato letteralmente in fumo un tesoro di valore inestimabile per l’umanità».

Il ministero dell’Interno francese ha annunciato che «le pareti sono state preservate e almeno il 30% delle opere d’arte sono state salvate» mentre l’intera struttura in legno, la guglia e circa il 70% delle opere sono andate perse per sempre. Nove ore di fuoco e acqua hanno ovviamente distrutto un elevato numero di reliquie cristiane, ma anche molti capolavori assoluti dell’umanità come lo splendido organo, le meravigliose campane, le bellissime vetrate, numerose statue e tele, tra cui la Visitation (1716) di Jean Jouvenet, il Saint Thomas d’Aquin (1648) di Antoine Nicolas e i grandiosi Mays (i doni annuali a Notre-Dame durante il ‘600):

La Descente du Saint-Esprit di Jacques Blanchard – 1634
Saint Pierre guérissant des malades de son ombre di Laurent de la Hyre – 1635
La Conversion de saint Paul di Laurent de la Hyre – 1637
Le Centenier Corneille aux pieds de saint Pierre di Aubin Vouet – 1639
La Prédication de saint Pierre à Jérusalem di Charles Poerson – 1642
Le Crucifiement de saint Pierre di Sébastien Bourdon – 1643
Le Crucifiement de saint André di Charles Le Brun – 1647
Saint Paul rend aveugle le faux prophète Barjesu et convertit le proconsul Sergius di Nicolas Loir – 1650
La Lapidation de saint Étienne di Charles Le Brun – 1651
La Flagellation de saint Paul et Silas di Louis Testelin – 1655
Saint André tressaille de joie à la vue de son supplice di Gabriel Blanchard – 1670
Le Prophète Agabus prédisant à saint Paul ses souffrances à Jérusalem di Louis Chéron – 1687
Les fils de Sceva battus par le démon di Mathieu Elyas – 1702

A giudicare dall’incredibile diversità internazionale dei visitatori in fila ogni giorno, la cattedrale di Notre-Dame è senza dubbio un “gioiello dell’umanità”. Con 12 milioni di visitatori all’anno, Notre-Dame era il monumento più visitato al mondo, davanti alla Grande Muraglia cinese o alla Piramide di Cheope (l’unica delle sette meraviglie del mondo antico ancora in piedi).

Con la sua facciata devota coronata dal sontuoso rosone, Notre-Dame è infatti uno dei simboli più importanti della Francia ma anche un emblema di rilevanza culturale globale. Oggi l’intero pianeta piange la distruzione del più celebre esempio di arte gotica e autentico capolavoro di “massoneria operativa”.

Molti capi di Stato hanno espresso la propria tristezza nel vedere un simbolo così straordinario venire distrutto dalle fiamme e sono già stati offerti impegni finanziari da parte dei mecenati più potenti della Francia come il gruppo Vinci, la famiglia Arnault e il gruppo LVMH (200 milioni di euro), la famiglia Pinault e la holding Artemis (100 milioni di euro) e il Comune di Parigi (50 milioni di euro). Anche la famiglia Ehrmann, Server Group e Artprice hanno aderito a questo spirito di generosità.

È già stata istituita una piattaforma online per raccogliere le donazioni da tutto il mondo, anche se modeste, rispecchiando il desiderio generale di contribuire alla ricostruzione della cattedrale il prima possibile, un progetto che potrebbe richiedere dei decenni:

https://don.fondation-patrimoine.org/SauvonsNotreDame/~mon-don

https://frenchheritagesociety.org/event/notre-dame-fire-restoration-fund/

Notre-Dame è sopravvissuta ad altre sventure, ma mai così terribili. Nel Medioevo l’edificio è sopravvissuto alla Guerra dei cent’anni e nel XX secolo alle due Guerre mondiali. Nel 1793, durante la Rivoluzione francese, la sua “Galleria dei Re” fu demolita perché simbolo di regalità e le teste delle statue furono ritrovate solo nel 1977. Oggi sono conservate al Musée de Cluny.

Artprice desidera ringraziare il Gruppo Cision per la diffusione globale di questo comunicato stampa.

Copyright ©2019 Thierry Ehrmann – www.artprice.com

Prova i nostri servizi (demo gratuita):

https://www.artprice.com/artist/23640/baishi-qi

Abbonati ai nostri servizi:

https://www.artprice.com/subscription

Info su Artprice:

Artprice è quotata su Eurolist di Euronext Parigi, SRD long only e Euroclear: 7478 – Bloomberg: PRC – Reuters: ARTF.

Fondata da Thierry Ehrmann (cfr. la biografia autenticata di “Who’s who” (c): https://imgpublic.artprice.com/img/wp/sites/11/2019/03/2019-bio-whoswho-thierry-ehrmann.pdf.

Scopri Artprice in video: https://www.artprice.com/video

Artprice è il leader mondiale delle banche dati sulle quotazioni e gli indici dell’arte con oltre 30 milioni di indici e risultati d’asta di più di 700.000 artisti. Artprice Images® offre un accesso illimitato alla più grande risorsa del mercato dell’arte del mondo: un archivio di 126 milioni di immagini e stampe di opere d’arte dall’anno 1700 fino a oggi, commentate dagli storici dell’arte di Artprice.

Artprice arricchisce costantemente le sue banche dati con informazioni provenienti da 6.300 case d’aste e pubblica regolarmente le tendenze del mercato dell’arte per le più importanti agenzie di informazione del mondo e circa 7.200 articoli per la stampa internazionale.

Artprice fornisce ai suoi 4.500.000 membri l’accesso al marketplace standardizzato leader nel mondo per la compravendita di opere d’arte. Artprice sta preparando il suo blockchain per il mercato dell’arte. Il rapporto annuale 2018 sul mercato dell’arte mondiale di Artprice, certificato BPI (marchio scientifico nazionale francese), è stato pubblicato lo scorso marzo 2019: https://www.artprice.com/artprice-reports/the-art-market-in-2018

Artprice è associata con Artron Group, leader cinese nel mercato dell’arte, valido partner istituzionale.

Info su Artron Group

Artron Art Group (Artron), gruppo culturale e industriale fondato nel 1993 da Wan Jie, è impegnato nell’ereditare, promuovere e diffondere il valore dell’arte. Fondato su numerose informazioni d’arte, Artron fornisce al settore artistico e agli appassionati di arte un servizio e un’esperienza professionali di prodotti di qualità grazie all’applicazione integrata dell’informatica, la scienza digitale avanzata e materiali e lavori innovativi.

Con la pubblicazione di oltre 60.000 libri e cataloghi d’aste, Artron è il leader mondiale nella stampa di libri d’arte con un volume di stampa complessivo di 300 milioni all’anno. Ha oltre 3 milioni di membri esperti nel settore artistico e una media di 15 milioni di visite giornaliere, rendendolo il sito web sull’arte più grande del mondo.

Sito web di Artron: www.Artron.net

Rapporto annuale 2018 sul mercato dell’arte contemporanea di Artprice – accesso gratuito su: https://www.artprice.com/artprice-reports/the-contemporary-art-market-report-2018

Comunicati stampa di Artprice:

http://serveur.serveur.com/Press_Release/pressreleaseen.htm

https://twitter.com/artpricedotcom

Attualità sul mercato dell’arte:

https://twitter.com/artpricedotcom e https://twitter.com/artmarketdotcom

https://www.facebook.com/artpricedotcom 4 milioni di abbonati

http://artmarketinsight.wordpress.com/

Scopri l’alchimia e l’universo di Artprice http://web.artprice.com/video, la cui sede è il famoso Museo di arte contemporanea La Demeure du Chaos:https://issuu.com/demeureduchaos/docs/demeureduchaos-abodeofchaos-opus-ix-1999-2013

https://vimeo.com/124643720

Il Museo di arte contemporanea La Demeure du Chaos

https://www.facebook.com/la.demeure.du.chaos.theabodeofchaos999 3,6 milioni di abbonati

Contatti: ir@artprice.com

Publicités
%d blogueurs aiment cette page :